Passivhaus

REQUISITI DI UN EDIFICIO PASSIVHAUS

L’edificio passivhaus deve rispettare i seguenti requisiti:

  • Fabbisogno termico per riscaldamento <= 15 kWh/(m2a)
  • oppure: Carico termico specifico <= 10 W/m2
  • Fabbisogno frigorifero per raffrescamento <= 15 kWh/(m2a)
  • Tenuta all’aria n50 <= 0,6 volumi/h
  • Fabbisogno di energia primaria <= 120 kWh/(m2a)
  • Basso surriscaldamento estivo (n. gg. < 10% con Ti > 26 °C)

Sono inoltre consigliati i seguenti parametri:

  • Progettazione senza ponti termici Ψ < 0,01 W/mK
  • Trasmittanza delle strutture disperdenti U<0,15 W/m2K
  • Serramenti a taglio termico Uw <= 0,8 W/m2K
  • Impianti ad alta efficienza; ventilazione con recupero di calore superiore al 75%
  • Ridotte dispersioni termiche per approntamento e distribuzione ACS
  • Utilizzo efficiente della corrente elettrica.

La casa passiva, rispettando i requisiti richiesti, assicura condizioni di confort indoor ottimali.

ESEMPIO DI PROGETTAZIONE ENERGETICA

Realizzazione PassivHaus a Piove di Sacco (PD)

E’ stata completata la progettazione dell’involucro mentre quella degli impianti è in corso di definizione; il fabbisogno annuo per riscaldamento è di 14 Kwh/mq anno, inferiore al minimo previsto di 15 Kwh/mq anno secondo la metodologia Passivhaus.

Lo stesso dicasi per il fabbisogno frigorifero per raffrescamento, di 6 Kwh/mq anno, inferiore al limite di 18 Kwh/mq anno.

Le superfici vetrate e la ventilazione meccanica controllata hanno un ruolo determinante per il rispetto dei limiti imposti:

  • il bilancio termico delle finestre è positivo poiché gli apporti termici solari (Kwh/anno 3124) sono maggiori delle dispersioni termiche (kwh/anno 1.703);
  • lo scambiatore della ventilazione meccanica controllata ha un’efficienza del 93%, ciò vuol dire che nello scambio termico tra l’aria espulsa e quella immessa lo scambiatore recupera il 93% dell’energia contribuendo con efficacia al risparmio energetico

SIMULAZIONE IRRAGGIAMENTO SOLARE

  Si è realizzata una simulazione realistica geolocalizzando il sito di costruzione e facendo la modellazione 3D con la proiezione del sole nelle 2 stagioni di maggiore differenza d’irraggiamento: invernale (22 dicembre) ed estiva (21 giugno). Così si verifica il comportamento dell’edificio e l’apporto del sole nel funzionamento stesso dell’immobile, determinandone orientamento, posizione dei serramenti, coibentazioni, sistemi di schermatura ,…etc.

PARTICOLARI COSTRUTTIVI

EFFICIENZA INVOLUCRO

Il consumo previsto per il riscaldamento è di 14 Kwh/mq anno che equivalgono a circa 1,4 litri/mq anno di gasolio o 1,4 mc/mq anno di gas.

Per maggiori informazioni

Contattaci